PRIMO GIORNO




Ore 16.30 – Municipio di Polesella, P.zza Matteotti 11

Obes Grandini dialoga con Giampaolo Verza

Due ruote attraverso l’Africa (ed. Tresogni)

Il racconto di un viaggio in bicicletta attraverso l’Africa. 20450 km percorsi in un anno. Le avventure e le traversie a contatto con le diverse culture di un paese che lascia il segno della sua immensità.


Ore 17.30 – Municipio di Polesella, P.zza Matteotti 11

Giorgio Comaschi dialoga con Riccarda Dalbuoni

.COM. Le avventure di un “contastorie” in giro per il mondo (ed. Minerva)

Il racconto del mondo secondo COMaschi: un cantastorie che dà le chiavi del suo repertorio e lo fa raccontando i retroscena di ciò che abbiamo visto sui palcoscenici dei teatri e della televisione, un ritratto secco, diritto, senza peli sulla lingua. Un racconto immediato come le chiacchiere al bar, si ride di gusto, si ride amari, a mezza bocca, e, talvolta, non si ride affatto. Spassoso e acuto come solo Giorgio sa essere.


Ore 19.00 – Porticciolo 7 Moli, Via Selmi

Walter Lazzarin dialoga con Nicola Cavallini

Ventuno vicende vagamente vergognose (ed. CasaSirio)

Ventuno storie – una per ogni lettera dell’alfabeto – che lo scrittore per strada Walter Lazzarin racconta servendosi di giochi linguistici, goliardia, poesia classica e il giusto surrealismo. Una dichiarazione d’amore all’Amore e alle sue défaillances.


Ore 21.00 – Sala degli Agostiniani, P.zza Matteotti 11

Ugo Cornia dialoga con Sofia Teresa Bisi

Buchi (ed. Feltrinelli)

I buchi sono quelli della memoria, difficili da colmare se non attraverso il racconto di un passato ricco di affetti e di avventure. Un flusso di coscienza insieme comico e nostalgico, che richiama tutti i frammenti di un mondo lontano ma sempre presente.


Ore 22.00 – Ex Ricovero Selmi, Via G. Marconi 638

Lorenzo Mazzoni dialoga con Consuelo Pavani

In un cielo di stelle rotte (ed. Miraggi)

Attraverso due secoli, cinque parti e venti storie, ciascun Mondiale di calcio dal 1930 al 2014 è lo sfondo di una storia che, senza dare eccessivo risalto allo sport, evidenzia fatti noti e meno noti intrecciati o paralleli alle varie edizioni della competizione internazionale.